Nel caso di nuove costruzioni l'isolamento termico delle pareti viene facilmente integrato, previa opportuna verifica di trasmittanza del "pacchetto parete", all'interno delle murature perimetrali a camera d'aria (mattone semipiano esterno, mattone forato interno), con fissaggio sul mattone esterno.

L'isolante viene fornito a pannelli, ad alta densità (molto rigidi, ma comunque leggeri, quindi di facile applicazione), di dimensioni circa 2,0x3,0 m.

E' importante che l'isolante non entri in contatto diretto con il mattone interno, mantenendo una "lama d'aria" di almeno 2 cm, evitando così un contatto continuativo di materiali tra dentro e fuori.

Nel caso di murature esistenti, caratterizzate da forti dispersioni termiche, l'isolamento interno (in alternativa si può ricorrere al "cappotto" esterno, via non sempre percorribile, per esempio, per chi vive in appartamento) può essere realizzato sempre con pannelli isolanti ad alta densità con lastra di cartongesso su un lato pronta per essere rasata e intonacata.

Questo sistema può creare problemi, soprattutto nel caso di abitazioni, con gli arredi interni sospesi (quadri, pensili, ecc...), per via dell'esiguo spessore del cartongesso e di quello consistente dell'isolante.

L'isolamento termico delle pareti dell'edificio dovrebbe sempre essere realizzato sull'esterno in modo tale da garantirne la continuità su tutta la superficie dell'involucro, isolando così all'interno le strutture portanti ed evitando di conseguenza i "ponti termici" che non sono altro che punti di dispersione che impediscono il conseguimento dei parametri necessari al conseguimento della classe energetica prescelta.

Al valore tecnico dei materiali andrebbe associata anche un'attenta progettazione della distribuzione degli ambienti interni.

Sviluppare infatti la zona notte (camere e bagno) sulla parete nord, la più fredda, permetterebbe l'utilizzo di un numero contenuto di serramenti, di dimensioni minime.

Di contro la zona giorno potrebbe sfruttare aperture più ampie sui prospetti sud, est e ovest, dotati di sistemi di ombreggiamento al sole, fissi o meccanizzati, indispensabili nei mesi caldi per mantenere gradevole la temperatura degli ambienti; detti sistemi non risulteranno poi di ostacolo al sole nei mesi freddi data la traiettoria dello stesso più bassa rispetto ai mesi estivi permettendo così l'irraggiamento degli ambienti interni all'edificio.
Isolare i muri perimetrali ha importanza non solo d'inverno per proteggersi dal freddo, ma anche d'estate, per impedire il surriscaldamento delle strutture che vanno a comporre il paramento e, di conseguenza, gli ambienti interni. In questo modo risulta più semplice la gestione della temperatura interna attraverso, per esempio, impianti quali quelli di condizionamento dell'aria, ottimizzandone i consumi legati alle prestazioni.
RISPARMIO
ENERGETICO
studio_tr3020015.jpg
Suggerimenti
Home
studio_tr3020014.jpg studio%20tr3%20mail.jpg studio_tr3020013.jpg facebook%20logo.jpg studio_tr3020012.jpg google%20maps.jpg
Società
Competenze
Architettura
Ingegneria
Topografia
Catasto
Direzione Lavori
Green Tr3
Attestati Energetici
Risparmio Energetico
Detrazioni Fiscali
Opere
Geo di Ceranesi
La "Guardia"
Download
Privacy
Dove Siamo
... per l'ambiente
isolamento muri perimetrali
Risparmio Energetico
Serramenti a Taglio Termico
Isolamento Coperture
Isolamento Muri Perimetrali
Isolamento a "Cappotto"
Isolamento Solai
Impianto Fotovoltaico
Impianto Solare Termico
Impianto Eolico
Impianto a Pavimento (caldo/freddo)
Valvole Termostatiche
Caldaia a Condensazione
Impianto Trattamento Aria